cloud computing

La tecnologia digitale è uno dei motori più importanti della crescita economica, di standard di vita più elevati e di una maggiore sostenibilità. Dal 1980, la tecnologia digitale è stata responsabile di circa un quarto della crescita nelle economie avanzate. Tecnologie successive come il PC, fogli di calcolo, internet, smartphone e cloud computing hanno contribuito a trasformare il modo in cui viviamo, lavoriamo e comunichiamo. Secondo uno studio di Public First per Amazon Web Services (AWS), il 52% degli italiani ha sostenuto che la tecnologia sia stato il settore che abbia fatto il miglior lavoro di innovazione nell'ultimo decennio. 

Nel 2021 la Commissione europea ha definito una "Digital Compass” (bussola digitale) con obiettivi in quattro diversi settori per contribuire a sostenere la trasformazione digitale dell'UE: imprese, skills, infrastrutture e governo. 

Nell’articolo di oggi ci focalizzeremo sulla trasformazione digitale delle imprese.

Le imprese sono pronte a questo cambiamento? 

L’UE si è posta degli obiettivi digitali per questo decennio. Uno di questi obiettivi è che almeno il 75% delle imprese dell'Unione europea si deve avvalere di servizi di cloud computing, big data e intelligenza artificiale. Attualmente, l'Italia rimane molto lontana dall'obiettivo del 75% dell'UE: circa il 38% delle aziende europee ha adottato il cloud, il 18% l'IA e il 9% i big data. Sulla base delle tendenze attuali, l'Italia non vedrà il 75% delle aziende adottare il cloud fino al 2040. 

Alcuni degli obiettivi facilmente raggiungibili per l’aumento della produttività è l'adozione di tecnologie esistenti come il cloud o strumenti digitali come CRM (Customer Relationship Management) o ERP da parte delle PMI. Questo da solo può aumentare la produttività aziendale del 10-25%. 

Mentre circa la metà di tutte le imprese europee ha riferito di utilizzare strumenti online per archiviare dati, utilizzare i social media o fare pubblicità online, sono state solo le imprese relativamente ad alta intensità digitale a sfruttare flussi di lavoro più avanzati come l'analisi dei dati interni o l'esecuzione delle proprie applicazioni personalizzate. 

Le aziende ad alta intensità di tecnologia hanno sottolineato l'ulteriore complessità legale o normativa che un maggiore uso del digital creerebbe o non erano sicure del modo migliore per implementarla, mentre quelle a bassa intensità hanno fornito ragioni più generiche come pensare al fatto che la tecnologia digitale non facesse una differenza significativa o che fosse troppo costosa da implementare. Per queste ultime imprese, la consapevolezza e la conoscenza dei potenziali benefici possono essere un inibitore importante quanto le barriere tecniche.

L'aumento dell'adozione del cloud potrebbe svolgere un ruolo importante nel supportare la digital transformation

Trasformando la potenza di elaborazione e l'archiviazione dei dati in un servizio flessibile, il cloud computing aiuta a ridurre i costi per le aziende, accelera l'innovazione, semplifica l'accesso ai dati ovunque, migliora la sicurezza digitale e aiuta le aziende a diventare più sostenibili. È anche un fattore abilitante cruciale della prossima ondata di tecnologie digitali come l'apprendimento automatico, l'Internet of Things (IoT) e il 6G.

Tipologie di cloud computing 

Esistono tre modelli principali di cloud computing: 

  • Software as a Service (SaaS): offre un prodotto completo eseguito e gestito dal fornitore del servizio. Spesso, quando si parla di "Software as a Service" si fa riferimento alle applicazioni degli utenti finali. Con un'offerta SaaS, non occorre più pensare alla gestione del servizio o dell'infrastruttura sottostante, ma soltanto al modo in cui utilizzare quel software specifico. Un esempio tipico di applicazione SaaS è la posta elettronica basata sul Web, che è possibile utilizzare per inviare e ricevere e-mail senza dover gestire le aggiunte del prodotto o i server e i sistemi operativi sui quali viene eseguito il programma di posta elettronica. 
  • Platform as Service (PaaS): le organizzazioni non devono più gestire l'infrastruttura (hardware e sistemi operativi) e possono concentrarsi sull'implementazione e la gestione delle applicazioni. Questa soluzione è caratterizzata dal massimo livello di efficienza in quanto non è più necessario dedicarsi ad attività onerose a livello di tempo e impegno che possano interessare l'esecuzione delle applicazioni. 
  • Infrastructure as a Service (IaaS): include gli elementi di base dell'IT basato sul cloud e generalmente fornisce l'accesso a funzionalità di rete, computer (virtuali o su hardware) e spazio di archiviazione dei dati. L'IaaS offre il massimo livello di flessibilità e controllo della gestione delle risorse IT ed è molto simile alle risorse IT esistenti oggi note a molti dipartimenti e sviluppatori IT.

I vantaggi del cloud computing per le aziende 

I motivi per cui un’azienda dovrebbe prendere in considerazione i servizi cloud sono davvero validi e numerosi. 

  • Velocità di commercializzazione/Deployment/Change Management: accelerando i cicli di costruzione e rilascio e scaricando le spese operative su cloud, le organizzazioni possono competere meglio sul mercato e distribuire prodotti affidabili ed esperienze utente in modo più rapido ed economico.  
  • Risparmio sui costi/Miglioramento costo totale proprietà: il cloud permette di evitare spese fisse (per esempio, per data center e server fisici) in favore di una spesa variabile, pagando solo per le risorse IT realmente consumate. Inoltre, le spese variabili sono nettamente inferiori rispetto a quanto si potrebbe pagare autonomamente, grazie alle maggiori economie di scala. 
  • Elasticità: grazie al cloud computing, non è necessario allocare in anticipo una quantità maggiore di risorse di quante siano necessarie così da gestire i picchi futuri delle attività aziendali.  
  • Aumenta l'innovazione: con un’architettura modulare, le modifiche a qualsiasi componente singola dell’applicazione possono essere apportate rapidamente con rischi ridotti per il resto dell’applicazione, così che i team possano sperimentare nuove idee con maggior frequenza. 
  • Agilità: il cloud permette di accedere in modo semplice a diverse tecnologie, così da poter innovare più rapidamente e costruire pressoché qualsiasi cosa. A seconda delle necessità, si potranno aumentare rapidamente risorse quali servizi infrastrutturali, come calcolo, storage e database, fino a Internet of Things, Machine Learning, data lake e analisi, e molto altro.  
  • Sicurezza: il successo dell'adozione del cloud dipende dalla messa in atto di adeguate contromisure per difendersi dagli attacchi informatici moderni. Indipendentemente dal fatto che l'organizzazione scelga di migrare verso ambienti basati su cloud e modelli di elaborazione IaaS, PaaS o SaaS, le soluzioni di sicurezza cloud e le best practice sono una necessità per garantire la continuità aziendale.  
  • Distribuzione globale in pochi minuti: grazie al cloud, un’azienda potrà espandersi in nuove regioni e distribuirsi globalmente in pochi minuti. Fare in modo che le applicazioni siano vicino agli utenti finali riduce la latenza e migliora l'esperienza.

Nell’articolo di oggi abbiamo parlato dell’importanza e dei vantaggi di implementare tecnologie digitali nelle aziende italiane. Conosci un partner affidabile, capace di realizzare tutto questo? Metisoft ha acquisito una lunga esperienza nel consolidamento di strategie improntate al cloud computing: contattaci per scoprire come possiamo rivoluzionare il futuro della tua azienda.

New call-to-action