<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=451519968711544&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

salesforce

7 motivi per cui Outside e Inside sales dovrebbero utilizzare Salesforce

l CRM stanno passando dalla gestione dell’ottimizzazione dei processi aziendali rivolti ai clienti, ad un approccio più strategico come lo sviluppo di connessioni collaborative e sociali con clienti, partner e anche competitor.

Le soluzioni CRM continueranno a fare il loro mestiere di aggregatori di dati per permetterne l’analisi, generatori di motori di ottimizzazione dei processi di business, ma il tutto attraverso un nuovo criterio, dove il focus primario è il cliente e la relazione che questo ha con l’azienda, da cui ricavare conoscenza per migliorare e ottimizzare i processi di business. Da una prospettiva tecnologica, questo significa trovare soluzioni innovative per l’engagement di quei customers che utilizzano il mondo digital per informarsi, fare acquisti, dialogare con le aziende, chiedere assistenza, ecc.

Un panorama in continua evoluzione quindi, che oggi si compone di numerosi ambiti tecnologici differenti che a vari livelli indirizzano le esigenze aziendali, tutte viste dalla prospettiva del cliente, incentrate sulla comprensione del mercato su cui ruotano sistemi e soluzioni di targeting, acquisition retention sales, service.

In particolare, gli addetti alle vendite possono utilizzare i CRM per gestire i contatti, monitorare le trattative e liberarsi delle operazioni amministrative in modo da potersi concentrare sulla gestione delle trattative.

In questo blog post, tratteremo le differenze e le peculiarità tra Outside e Inside sales e infine i 7 principali motivi per cui i commerciali dovrebbero utilizzare un CRM come Salesforce nella loro quotidianità.

LEGGI TUTTO

Aumentare realmente le vendite con Salesforce Commerce Cloud

La sfida è ormai chiara per tutti. Non esiste commercio, né esiste retail senza una chiara strategia omnichannel, in grado di integrare tutti i canali e i touchpoint disponibili lungo l’intero customer journey e attraverso tutti i processi di vendita e distribuzione. Il tutto con l’obiettivo di massimizzare le azioni di ingaggio e retention dei propri clienti.
Questo assioma è diventato ancora più vero alla luce di quanto accaduto in questi mesi con la crisi pandemica, che ha segnato – letteralmente – un punto di non ritorno non solo per gli operatori del settore, ma anche e soprattutto per i consumatori.
Lo scorso anno, lo dicono i dati più recenti presentati da Netcomm e relativi al mercato italiano, non solo l’eCommerce B2C ha raggiunto un valore complessivo di 32,4 miliardi di euro, ma soprattutto ha fatto registrare una crescita del 45% anno su anno nella vendita di prodotti fisici.
L’eCommerce rappresenta oggi la scelta d’elezione per il consumatore che non ha tempo o desiderio di visitare negozi o centri commerciali alla ricerca del prodotto di cui ha bisogno. Sta conquistando fasce sempre più ampie di popolazione anche e, soprattutto, grazie alla crescente disponibilità di prodotti/servizi fruibili anche da dispositivi mobili, all’integrazione di nuove opzioni di pagamento, alla possibilità di utilizzare molteplici touchpoint e canali e al miglioramento complessivo dell’esperienza offerta. Gioca un fattore importante anche l’utilizzo di leve tecnologiche quali Intelligenza Artificiale o Machine Learning.

In questo scenario, per le imprese del retail, della distribuzione o per tutte le realtà che fanno della vendita dei loro prodotti la propria attività core, diventa fondamentale e strategico disporre di una piattaforma software in grado di ottimizzare l’intero processo di vendita e marketing.

Ed è qui che entra in gioco Salesforce Commerce Cloud.

LEGGI TUTTO

Le 10 mosse per costruire un Omnichannel Customer Journey

Da tempo ormai i canali e i punti di contatto attraverso i quali un’azienda può relazionarsi con i propri clienti e viceversa non solo sono aumentati, ma sono interconnessi l’uno con l’altro.
Questo significa che il customer journey, vale a dire quel percorso che porta un cliente dal manifestare un bisogno o un interesse fino a concretizzarlo in un acquisto, diventa a sua volta sempre più articolato, complesso e diversificato: basti pensare che ciascun cliente utilizza in media dieci canali diversi per entrare in contatto e comunicare con le aziende di proprio interesse.
Il risultato di questa accresciuta complessità è che diventa sempre più difficile per le aziende garantire un’esperienza utente continua e soddisfacente attraverso tutti i touchpoint utilizzati dai propri clienti. E questa non è una problematica da sottovalutare visto che, secondo una ricerca condotta qualche tempo fa da Salesforce, secondo l’80% dei clienti l’experience vissuta nella relazione con una azienda è importante quanto i suoi prodotti.
Se dunque anche le aspettative dei clienti cambiano, è indispensabile che le imprese siano in grado di costruire un Omnichannel Customer Journey fluido, coerente e soddisfacente attraverso tutti i punti di contatto.
Secondo l’Osservatorio Omnichannel Customer Experience del Politecnico di Milano, questo significa mettere in atto una “gestione sinergica dei vari punti di contatto e canali di interazione tra azienda e consumatore […]. I punti di contatto sono gli asset a disposizione dell’azienda per costruire una relazione lungo il processo di acquisto”.

LEGGI TUTTO

Comunica con successo con i tuoi clienti grazie a Salesforce Marketing Cloud

Tutte le organizzazioni, indipendentemente dalle loro dimensioni, hanno la necessità rendere efficaci le azioni messe in campo per coinvolgere i loro clienti e prospect, velocizzando i tempi di conversione delle campagne di digital marketing.
In questo contesto, tutto ciò che viene oggi identificato con Martech sta assumendo un ruolo sempre più significativo.
Con Martech intendiamo l’insieme di strumenti e software che consentono di gestire e analizzare i dati, come CRM e data Analytics, di realizzare contenuti, come i CMS, di automatizzare tutte le attività di ingaggio sui clienti, come la Marketing Automation.
Il Martech è dunque un insieme di tecnologie in grado di semplificare, automatizzare e misurare le attività di marketing e aiutare i team di marketing a dimensionare e ridimensionare i loro sforzi, aumentare il ROI, risparmiare tempo, migliorare sia la generazione di lead sia la fidelizzazione dei clienti esistenti. In un momento nel quale la personalizzazione della customer experience è sempre più rilevante, il Martech rappresenta non solo una tecnologia ma una vera e strategia di lungo termine a supporto dei CMO. 

È in questo scenario che si collocano strumenti come Salesforce Marketing Cloud

LEGGI TUTTO

Come usare un CRM Salesforce per ripartire dopo il Coronavirus

L’emergenza causata dall’epidemia da coronavirus ha avuto un impatto importante sulle attività di tutte le imprese, indipendentemente dal settore in cui operano o dalla loro dimensione.
Per tutte, sia quelle che hanno subito lockdown e rallentamenti, sia quelle che hanno dovuto riconvertire le loro produzioni, o ancora quelle che hanno dovuto accelerare e incrementare la produzione di beni divenuti indispensabili, la pandemia ha avuto come effetto la necessità di ripensare la propria operatività quotidiana e rivedere il proprio modello di go to market alla luce di nuove esigenze.
Ed è in questo scenario che la digitalizzazione ha assunto un ruolo primario e che strumenti aziendali, come il CRM Salesforce, hanno consentito di ristabilire gli equilibri anche in quello che viene oggi definito il new normal, aiutando a gestire i dati, a fornire un servizio clienti impeccabile e supportando nuove modalità operative.
Vediamo dunque qual è la nuova centralità che uno strumento come il CRM Salesforce assume nella vita di un’impresa anche e soprattutto nella fase post-pandemica. 

LEGGI TUTTO

Sales Automation grazie al CRM: i vantaggi per le vendite

Quando si parla di Sales Automation si fa riferimento a tutti quegli strumenti che rendono più facile connettersi con potenziali clienti, inserirli nella pipeline e successivamente accelerare il loro “journey” attraverso tutte le varie fasi che lo compongono. Un CRM aiuta inoltre a rimuovere le barriere che si frappongono tra il funzionario commerciale e il cliente tramite azioni di connessione, ascolto, ingaggio, costruzione di relazioni.

LEGGI TUTTO
1

    Metisoft Blog

    Il blog di Metisoft è una fonte di consigli sulle soluzioni che possono supportare i processi di business, aiutando a superare le sfide tecnologiche più importanti.

    Per non perdere le notizie più interessanti, inserisci l’indirizzo email nel riquadro

    Articoli recenti

    Argomenti

    Visualizza tutti