<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=451519968711544&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

plm

Digital Continuity: come integrare un sistema PLM con ERP e MES

Oggi che il paradigma dell’Industria 4.0 compie 10 anni – fu coniato nel corso della Fiera di Hannover del 2011 – è ormai chiaro che la chiave per il successo di qualsiasi iniziativa di trasformazione digitale è rappresentata dalla capacità di collaborare messa in atto tra i diversi reparti. L’industria 4.0 funziona proprio condividendo conoscenze, esperienze e informazioni al fine di migliorare i flussi e i processi e ottimizzando dunque tempi e costi.
Per un’impresa del manifatturiero, la competitività nasce dunque anche dalla capacità di far dialogare i sistemi cardine sui quali si regge la sua organizzazione e, nello specifico:

  • Il PLM, che gestisce le informazioni sulla progettazione di prodotti e processi
  • Il MES, che monitora e controlla l'esecuzione del processo di produzione, 
  • L’ERP, che governa le risorse aziendali. 

Una stretta integrazione tra questi tre sistemi, che rappresentano la struttura portante di un’impresa di produzione, consente di ottimizzare le attività di progettazione, produzione, pianificazione strategica e gestione con benefici interessanti e misurabili nel tempo.
Ma per capirne i motivi è bene partire dal concetto alla base del processo di integrazione: la digital continuity.

LEGGI TUTTO

Come ridurre i costi di sviluppo prodotto ottimizzando il lavoro dell’ufficio tecnico

Negli ultimi dieci anni uno degli obiettivi più sfidanti per le imprese del mondo manifatturiero è stato — ed è tuttora — quello di ridurre i costi di sviluppo dei loro prodotti.

LEGGI TUTTO

3 strumenti software per ridurre il time-to-market

In uno scenario sempre più competitivo come quello che sta attraversando il settore del manifatturiero, l'impatto di una cattiva gestione del time-to-market, ovvero del tempo necessario perché un prodotto passi dalla fase di ideazione a quella di realizzazione, è tutt'altro che insignificante.

Ancor più pesanti sono l’impatto e i rischi di progetti portati a compimento in corsa per riuscire a rispettare determinate scadenze, tralasciando importanti azioni di ottimizzazione sia nelle fasi di progettazione e produzione, sia nelle trattative con i fornitori, a tutto discapito della qualità del prodotto finito e della sostenibilità economica del progetto nel suo insieme.

LEGGI TUTTO

7 passi per allineare marketing, progettazione e produzione nello sviluppo di un nuovo prodotto

Quando si tratta di progettazione di nuovi prodotti e di rinnovo di prodotti esistenti, sono due i dati dovrebbero far pensare.

Il primo è che dal lancio di prodotti nuovi o rinnovati dipende almeno il 25% del risultato economico di una impresa.

Il secondo è che, in base a una valutazione pubblicata da McKinsey, oltre la metà delle iniziative legate al lancio di un nuovo prodotto non riesce a raggiungere gli obiettivi di business. E questo perché il processo non è adeguato alle sfide che il mercato pone e, ancor di più, perché troppo spesso manca un allineamento tra le esigenze e gli obiettivi dei team di progetto, generalmente focalizzati sugli aspetti ingegneristici e di produzione, e quelle dei dipartimenti di vendite e marketing, più orientati al mercato.

LEGGI TUTTO

Garanzia sui prodotti, perché è meglio gestirla con appositi tool

Tra i servizi chele aziende produttrici offrono ai propri clienti ci dovrebbero essere quelli che assicurano il corretto funzionamento dei prodotti, soprattutto nel periodo di garanzia; in letteratura questi servizi sono classificati sotto il nome di Product Lifecycle Services.

LEGGI TUTTO
1

    Tags