Blog

Cos’è il codice TARIC, come si calcola e come farne buon uso

Il termine “Unione Europea” da molti anni significa anche unione doganale: la fusione dei territori dei diversi Stati in un unico territorio commerciale. Questo significa, ai fini degli scambi, che è come se fra gli Stati dell'UE non esistessero frontiere. Ma non solo: l'unione doganale implica anche che gli Stati che ne fanno parte formino un'unica frontiera verso l'esterno e applichino quindi gli stessi dazi quando commerciano con Stati terzi.

LEGGI TUTTO

Controlli antiriciclaggio e contrasto al finanziamento del terrorismo: è entrato in vigore il decreto attuativo della V Direttiva

Il D.Lgs. n. 125/2019 introduce modifiche ed integrazioni ai precedenti 90 e 92 del 2017, in particolare per l’individuazione del titolare effettivo, le transazioni con criptovalute e i controlli delle operazioni che coinvolgono Paesi Terzi ad alto rischio.

LEGGI TUTTO

Come verificare se stai esportando un prodotto dual use (e come dichiararlo)

A seguito degli attacchi dell'11 settembre 2001 e delle minacce terroristiche imputabili alle operazioni militari in Iraq e in Afghanistan, l'entrata in vigore del regolamento del Consiglio dell'Unione Europea n. 1334 del 22 giugno 2000 ha introdotto un rafforzamento dei controlli sui prodotti “dual use” - o a duplice uso. Tali prodotti sono indicati nel regolamento CE n. 428/2009 del Consiglio, entrato in vigore il 27 agosto 2009 e da allora modificato più volte.

Ma che cos'è un prodotto “dual use” e come lo si deve dichiarare?

LEGGI TUTTO

Come facilitare l’ottenimento dello status di Operatore Economico Autorizzato

Un Operatore Economico Autorizzato, o AEO (Authorized Economic Operator), può essere definito come un operatore economico considerato affidabile per quanto riguarda le operazioni doganali svolte, è può pertanto godere di determinati benefici nell'espletamento delle formalità doganali, sia presso la dogana di partenza che di destinazione.

L'UE ha stabilito il concetto di AEO sulla base di norme riconosciute a livello internazionale, introdotte nel 2005/2006 e implementate nel 2008 tramite l'emendamento sulla sicurezza al “Codice doganale comunitario (CDC)” e alle relative disposizioni di attuazione.

Ma quali sono le best practices che consentono di facilitare l'ottenimento dello status di Operatore Economico Autorizzato?

LEGGI TUTTO

4 step per ottenere la dichiarazione di Origine Preferenziale delle merci

La possibilità di dichiarare l'Origine Preferenziale è un vantaggio da sfruttare nell'export/import, dato che consente a chi esporta di non far pagare dazi chi importa, ma è anche il frutto di un lavoro delicato che mira alla compliance normativa e che richiede visibilità, controllo e aggiornamenti continui. La preferenzialità viene accordata alla merci in ingresso sulla base di accordi di libero scambio firmati tra Unione Europea e nazioni extracomunitarie: tali accordi, definiti talvolta in anni di negoziazioni, stabiliscono i prodotti ai quali è concessa la preferenzialità e le condizioni che questi debbano soddisfare.

Grazie a questi accordi, chi importa un “prodotto di origine preferenziale” può ottenere una riduzione o anche un azzeramento dei dazi oppure un'esenzione dai limiti quantitativi sugli acquisti: elementi che si traducono in risparmi immediati per il compratore e in benefit di competitività per l'esportatore.

LEGGI TUTTO

Instant Payment, con specifici software si velocizza la gestione dei falsi positivi

L’Instant Payment è una soluzione di bonifico istantaneo che abilita il trasferimento di fondi sotto una certa soglia (15.000 euro o 250.000 sterline, nel caso di UK) tra correntisti dell’area SEPA, nell’arco di 10 secondi, 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Una volta disposti ed effettuati, gli Instant Payment non possono più essere revocati.

Nell’ambito dei controlli AML/CTF, secondo quanto stabilito dalla V Direttiva europea antiriciclaggio recentemente entrata in vigore, i Payment Service Provider devono obbligatoriamente dotarsi di soluzioni IT in grado di garantire la sicurezza e la tracciabilità dei pagamenti istantanei in tempi rapidi e con elevate performance.

LEGGI TUTTO

Digitalizzare il field service genera nuovo business e migliora le customer experience

Digitalizzare il field service è una scelta che spesso si rivela strategica, perché significa guardare al futuro dell’impresa, equipaggiandola di soluzioni digitali in grado di farle generare nuovo business, di abbassare i costi di gestione e di renderla più vicina ai propri clienti, attraverso un rapporto dialogico diretto, veloce, trasparente e migliorando l’efficienza degli operatori sul campo.

Bisogna infatti considerare che oggi, in un periodo storico caratterizzato dal concetto di “economia dell’esperienza”, in cui i clienti acquistano o meno i prodotti in base ai servizi a corredo e alle esperienze positive di acquisto, è proprio il mercato che si aspetta di ricevere un’assistenza digitalizzata, soddisfacente, veloce e “comoda”, addirittura personalizzata.

LEGGI TUTTO

Microsoft Flow, il tool per aumentare e migliorare l'operatività al lavoro

Microsoft Flow è il tool che Microsoft mette a disposizione delle aziende per automatizzare e velocizzare molti processi e operazioni ripetitive e manuali svolte ogni giorno da chi lavora in ufficio.

LEGGI TUTTO

Blacklist per i controlli AML/CTF, sono sempre più strategici i software per gli screening istantanei incrociati

Le blacklist internazionali rappresentano per gli istituti bancari, finanziari e assicurativi uno strumento sempre più strategico per i controlli necessari alla compliance alla IV Direttiva UE antiriciclaggio e, in prospettiva, alla V Direttiva, alla quale sarà necessario adeguarsi entro il 1° gennaio 2020.

LEGGI TUTTO

Perché è il momento di passare a SAP S/4Hana

C’è fermento all’interno del mondo SAP. Le novità in continuo aumento in quest'ambito stanno generando una moltitudine di opportunità di business per le aziende e l’esperienza e il talento che pervadono l’intero ecosistema sono stati come risvegliati da tutto questo fermento.

LEGGI TUTTO
1 2 3 »

    Tags