<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=451519968711544&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Blog

Disaster Recovery: caratteristiche per la definizione di un Piano

Le aziende possono trovarsi in difficoltà in ogni momento della loro “vita tecnologica”. Una ricerca mostra che oltre il 50% delle aziende non è in grado di superare un grave disastro trovandosi impreparata e senza un adeguato sistema di protezione dei dati. È fondamentale essere consapevoli della propria infrastruttura IT e comprendere quali misure di sicurezza delle informazioni si possono adottare per ridurre i danni causati da un disastro e ripristinare rapidamente l’operatività.

In questo articolo propongo alcuni elementi essenziali da includere nel proprio Disaster Recovery al fine di renderlo ​​efficace ed efficiente.

LEGGI TUTTO

Come SAP Business One può aiutare l’industria Food & Beverage

Il settore del Food & Beverage sta cambiando negli ultimi anni. Tuttavia, poiché sta crescendo a un ritmo rapido, deve affrontare alcune sfide e una forte concorrenza. Che si tratti di un ristorante o di un produttore, gli imprenditori devono adottare la tecnologia più recente per affrontare questi scenari che includono la qualità e l'igiene degli alimenti, la gestione dell'inventario, la compliance normativa e l'automazione delle attività di gestione per semplificare le operazioni aziendali.

Durante l’emergenza sanitaria, molte aziende, tra cui anche le alimentari, hanno adottato soluzioni software basate su cloud per migliorare il loro business. Tra le soluzioni richieste spunta anche SAP Business One, la piattaforma che automatizza le attività di gestione, rendendo molto più facili attività produttive e contabili. 

LEGGI TUTTO

Affrontare le sfide del commercio internazionale con SAP Global Trade Services

Il commercio a livello internazionale è sempre più una leva competitiva per le aziende di oggi. Sebbene le opportunità da sfruttare siano tante, senza un flusso di lavoro adeguato e, di conseguenza, un’area IT efficace, la sua gestione diventa complessa e spesso inefficace. Questo perché l'aumento del livello di complessità associato all’import/export, ha reso il commercio a livello globale difficile e rischioso. A ciò si aggiungono nuovi accordi commerciali, embarghi e dazi.

LEGGI TUTTO

7 motivi per cui Outside e Inside sales dovrebbero utilizzare Salesforce

l CRM stanno passando dalla gestione dell’ottimizzazione dei processi aziendali rivolti ai clienti, ad un approccio più strategico come lo sviluppo di connessioni collaborative e sociali con clienti, partner e anche competitor.

Le soluzioni CRM continueranno a fare il loro mestiere di aggregatori di dati per permetterne l’analisi, generatori di motori di ottimizzazione dei processi di business, ma il tutto attraverso un nuovo criterio, dove il focus primario è il cliente e la relazione che questo ha con l’azienda, da cui ricavare conoscenza per migliorare e ottimizzare i processi di business. Da una prospettiva tecnologica, questo significa trovare soluzioni innovative per l’engagement di quei customers che utilizzano il mondo digital per informarsi, fare acquisti, dialogare con le aziende, chiedere assistenza, ecc.

Un panorama in continua evoluzione quindi, che oggi si compone di numerosi ambiti tecnologici differenti che a vari livelli indirizzano le esigenze aziendali, tutte viste dalla prospettiva del cliente, incentrate sulla comprensione del mercato su cui ruotano sistemi e soluzioni di targeting, acquisition retention sales, service.

In particolare, gli addetti alle vendite possono utilizzare i CRM per gestire i contatti, monitorare le trattative e liberarsi delle operazioni amministrative in modo da potersi concentrare sulla gestione delle trattative.

In questo blog post, tratteremo le differenze e le peculiarità tra Outside e Inside sales e infine i 7 principali motivi per cui i commerciali dovrebbero utilizzare un CRM come Salesforce nella loro quotidianità.

LEGGI TUTTO

RISE with SAP: I contenuti della nuova offerta SAP

Il cambiamento ha sempre fatto parte del nostro modo di fare business ma negli ultimi anni il cambiamento ha subito una considerevole accelerazione portandoci, con l’Industria 4.0, nel pieno della quarta rivoluzione industriale e spingendoci verso la digital transformation delle nostre imprese.

In questi anni abbiamo visto come le nuove tecnologie e l'innovazione nei processi e nei modelli di business stia sconvolgendo quelle che pensavamo fossero categorie consolidate. Negli ultimi due poi l'emergenza sanitaria ci ha aiutato a comprendere meglio quale reale valore porti con sé la digitalizzazione delle imprese e abbiamo visto come, per quelle più avanzate sotto questo punto di vista, la pandemia abbia prodotto meno danni o, addirittura, abbia contribuito ad incrementare i ricavi.

Abbiamo iniziato ad immaginare un mondo in cui i processi automatizzati sono uno dei principali driver della produttività e dove la flessibilità e l’agilità (nelle catene di approvvigionamento così come nella gestione del posto di lavoro) rendono possibile la gestione del cambiamento con una velocità un tempo inimmaginabile. In questo mondo le iniziative pluriennali di trasformazione digitale semplicemente non sono un'opzione. Versatilità e agilità sono essenziali. Velocità ed efficacia definiscono il successo.

E’ in questo contesto di velocità ed efficacia che si colloca la nuova offerta RISE with SAP, Business Transformation as a Service!

LEGGI TUTTO

PEP: Dalla prima definizione a quella odierna

Il tema del rischio reputazionale e legale connesso alla instaurazione di rapporti con soggetti che ricoprono o hanno ricoperto importanti cariche pubbliche (PEP, ex-PEP) è di grande interesse in quanto questi soggetti, data la rilevanza degli incarichi attuali o passati, sono maggiormente esposti a potenziali fenomeni di corruzione, di riciclaggio di denaro o di finanziamento di altre attività illecite.

I PEP sono le persone fisiche che occupano o hanno cessato di occupare da meno di un anno importanti cariche pubbliche, nonché i loro familiari e coloro che con i predetti soggetti intrattengono notoriamente stretti legami. Coloro che abbiano cessato di rivestire cariche pubbliche da almeno un anno quindi non devono più essere considerati PEP ma possono ancora essere ad alto rischio!

La definizione internazionale di PEP si è ampliata negli anni ma rimane il fatto che non c'è un consenso internazionale intorno alla definizione effettiva e ad oggi a livello internazionale rimangono tra le diverse giurisdizioni differenze su obblighi e regolamenti che non devono essere trascurate quando si effettua lo screening dei PEP.

Vi propongo una breve panoramica dalla prima definizione di PEP a quella odierna.

LEGGI TUTTO

SAP S/4HANA Cloud: tutto quello che bisogna sapere

Da quando SAP S/4HANA è stato lanciato, SAP ha costantemente lavorato per promuovere l’utilizzo della sua versione cloud, ma all’inizio la capacità di penetrazione sul mercato del prodotto, soprattutto sul mercato italiano, è stata più lenta delle aspettative. Nel corso dell’ultimo anno l’offerta cloud è stata notevolmente arricchita e ora possiamo dire, senza ombra di dubbio, che nelle sue diverse declinazioni, SAP S/4HANA Cloud ha raggiunto un livello di completezza assolutamente identico alla versione on premise. La novità introdotta poi in merito alla possibilità di convertire soluzioni on premise in soluzioni cloud, rende il tutto particolarmente interessante. Cerchiamo quindi di fare chiarezza sulle diverse soluzioni disponibili e sulle caratteristiche peculiari di ciascuna. Perché: si fa presto a dire “cloud”!

LEGGI TUTTO

SAP Global Trade Services: i vantaggi nell'import e export management

Uno degli obiettivi di crescita per le imprese, e in particolare per quelle del Made In Italy, passa attraverso l’internazionalizzazione. E del resto anche nel PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza presentato lo scorso aprile dal Governo italiano, la capacità di giocare una partita in scenari internazionali rientra tra gli obiettivi da sostenere anche con il contributo dei fondi europei.
Tuttavia, dire internazionalizzazione non basta.
È chiaro che per poter operare in uno scenario globale la sola volontà non basta: è invece importante saper prendere in giusta considerazione i quadri normativi di riferimento per ciascun paese e agire di conseguenza, in ottemperanza con quanto previsto.
Le imprese che vogliono operare in un contesto di commercio globale devono garantire di non intrattenere relazioni commerciali con paesi soggetti a embargo o inseriti nelle cosiddette blacklist, ottemperare a quanto previsto dai processi di dichiarazione e compensazione, aderire dove possibile agli accordi di libero scambio per poter usufruire di benefici dal punto di vista della riduzione del pagamento dei dazi.
È in questo contesto che si inserisce l’offerta SAP Global Trade Services – SAP GTS.

LEGGI TUTTO

SAP S/4HANA vs Business One: su quali fattori basare la scelta?

Abbandonare sistemi legacy obsoleti, convogliare il flusso informativo dell’azienda verso una ‘Single-source-of-truth’, ridurre al minimo l’errore umano e ottenere visibilità in tempo reale dell’andamento del business: sono questi i principali motivi che spingono le imprese ad adottare una vera e propria strategia ERP, più che una semplice soluzione software. Il tutto con il fine ultimo di sostenere la crescita aziendale.

Ma fin da subito, nel processo decisionale per l’adozione o il cambiamento del gestionale, sopraggiunge un importante dubbio: qual è la migliore soluzione ERP per le esigenze particolari dell’azienda, presenti e future?

Nel corso degli anni il colosso SAP è riuscito a diversificare la propria offerta con prodotti e soluzioni adatti a una vastissima gamma di potenziali utenti, tanto che basare la scelta del gestionale SAP su fattori come TCO, dimensioni dell’azienda, possibilità di customizzazione e velocità dell’implementazione sarebbe riduttivo. La selezione della migliore soluzione SAP deve essere guidata dalle caratteristiche di ciascun gestionale e di come queste possano adattarsi ai bisogni reali dell’azienda. 

In questo articolo troverai quindi un confronto tra SAP S/4HANA vs Business One che ne evidenzia i punti di forza e le debolezze, per aiutarti nella scelta del gestionale SAP che fa davvero al caso tuo.

LEGGI TUTTO

I Prodotti Dual Use: le novità del nuovo Regolamento UE

A 12 anni di distanza dall’emanazione della previgente normativa in materia (Reg. 428/2009), dal 9 settembre 2021 è in vigore il Regolamento UE n. 821/2021 che contiene la nuova disciplina del commercio dei prodotti cd. dual use (o a duplice uso), ossia dei prodotti di uso civile/industriale ma potenzialmente utilizzabili per scopi militari.

Il nuovo Regolamento si è reso necessario a seguito del significativo sviluppo della tecnologia nell’ultimo decennio. A questo scopo, il Regolamento 821/2021 inasprisce il regime di controllo delle esportazioni, del trasferimento, dell’intermediazione, dell’assistenza tecnica e del transito dei prodotti dual use, allo scopo di intensificare la lotta al terrorismo e la proliferazione di armi, nonché di contrastare le violazioni dei diritti umani.

Ricordiamo che per esportare i beni duali occorre richiedere la preventiva autorizzazione ministeriale e presentarla in dogana unitamente alla dichiarazione doganale di esportazione. I prodotti a duplice uso (sia nuovi che usati) soggetti ad autorizzazione preventiva all’esportazione sono elencati nell’Allegato I del Regolamento UE n. 821/2021.

LEGGI TUTTO
1 2 3 4 5 ... 10 »

    Tags

    Visualizza tutti