Quando si parla di Global Trade Compliance si fa riferimento alla gestione delle transazioni commerciali tra paesi diversi, nel rispetto delle normative di ciascuna delle parti, al fine di garantire sicurezza e pratiche etiche e tenendo in considerazione i trattati e i regolamenti vigenti in ciascun paese, anche in relazione al tipo di merce trattata e del paese di origine.
Strutturarsi per gestire la Trade Compliance è imperativo per le aziende che vogliono internazionalizzare le proprie attività, al fine di ridurre i rischi di multe, sanzioni, ritardi nelle spedizioni che ne potrebbero compromettere redditività e reputazione.
Non solo: un approccio strutturato alla Trade Compliance consente di ridurre i rischi di non conformità, di semplificare e automatizzare i processi, monitorare i flussi, ridurre i costi di gestione.
In uno scenario caratterizzato da una forte instabilità, qual è quello dell’era pandemica, sono molti i punti di attenzione per le imprese che operano sui mercati internazionali.
Serve, in primo luogo, disporre di supply chain agili e reattive, in grado di riadattarsi e modificarsi al cambiare delle condizioni di mercato; serve trasparenza, ovvero una visibilità end-to-end su tutti gli attori della filiera; serve capacità di gestire i rischi, inclusi quelli legati ai propri partner commerciali.

SAPGTS_1200x628_img-1

Global Trade Management e Global Trade Services: cosa sono e a chi servono

È dunque necessaria una strategia di Global Trade Management per automatizzare i processi commerciali relativi alle attività di import-export, garantendo non solo efficienza, ma anche conformità ai regolamenti vigenti.
Un approccio strutturato al trade management consente di rendere efficaci, anche dal punto di vista del ritorno economico, gli accordi di libero scambio, permette di gestire in modo efficace e corretto le procedure doganali, ma soprattutto abilita la centralizzazione delle attività commerciali su un’unica piattaforma, mantenendo coerenza lungo tutti i processi. 

È in questo scenario che si inserisce SAP Global Trade Services, una soluzione che consente alle aziende di automatizzare e semplificare i complessi processi di conformità commerciale, unendo all’approccio strutturato tipico delle piattaforme SAP con la flessibilità necessaria per ottemperare agli specifici requisiti di ciascun paese.  

SAP Global Trade Services è un software che consente alle aziende di supportare e definire i processi commerciali di import-export in SAP ERP. 

SAP Global Trade Services riduce i tempi e i costi di adeguamento alle normative commerciali globali e fornisce visibilità sull’intera supply chain durante il transito delle merci, aiutando a risolvere eventuali problemi che potrebbero impedire uno sdoganamento tempestivo delle merci alla frontiera. 

Cosa è SAP Global Trade Services

SAP Global Trade Services è una soluzione modulare, in grado di supportare le imprese nella gestione delle esportazioni verso oltre 25 Paesi. La soluzione è in grado di gestire normative commerciali, localizzazioni e processi quali auto-deposito, archiviazione di sicurezza, calcolo delle imposte, oltre agli accordi di libero scambio e agli accordi preferenziali per ridurre l’entità di dazi e tasse.
Oltre a garantire conformità con EMCS (Excise Movement and Control System), il sistema europeo di movimento e controllo delle accise, SAP Global Trade Services può essere utilizzato anche per selezionare acquirenti e fornitori, per evitare di intraprendere relazioni commerciali con entità soggette a restrizioni o proibizioni. 

I benefici di SAP Global Trade Services

Di fatto, SAP Global Trade Services aiuta le imprese a gestire in modo efficiente i processi commerciali verso i Paesi esteri, aiutandole dunque a competere a livello globale. È una soluzione del tutto compliant con requisiti legali e normative vigenti visto che facilita la regolare gestione delle dogane e delle transazioni commerciali verso l’estero, comprese anche tutte le comunicazioni in formato elettronico con le autorità doganali.
Proprio in ragione di queste sue peculiarità, si rivela uno strumento che aiuta le imprese a ridurre i rischi e, allo stesso tempo, a non lasciarsi sfuggire i benefici legati ad accordi preferenziali o altre facilitazioni previste in base agli accordi tra Paesi. Può dunque a buon titolo essere considerato uno strumento di supporto decisionale.

Gli elementi funzionali integrati nella soluzione supportano infatti tutti i processi commerciali e le relazioni con le autorità doganali o governative, al fine di accelerare le procedure doganali per le importazioni e le esportazioni e prevenire inutili ritardi e di ridurre i rischi di multe e penalità, causate dal mancato rispetto delle norme commerciali. Per un’azienda, questo significa anche tutelare il proprio brand e la propria reputazione, evitando, ad esempio, di attivare relazioni commerciali con aziende o nazioni soggette a sanzioni oppure ad embarghi.
A livello operativo, poi, l’elevato livello di automazione consente di evitare lunghe attività manuali di conformità, migliorando la produttività e riducendo i costi legati alla gestione di questi processi.

I moduli principali di SAP Global Trade Services

Tra i moduli che compongono la proposta SAP Global Trade Services, SAP Compliance Management aiuta a monitorare tutti i processi relativi alle attività di importazione ed esportazione delle merci, garantendo il pieno rispetto delle normative legali lungo tutte le fasi del processo. Questo significa ad esempio, il controllo delle “boycott list”, liste di boicottaggio, oppure il controllo di eventuali condizioni di embargo: i processi di controllo e screening possono essere perfettamente integrati nei sistemi esistenti, contribuendo a ridurre al minimo rischi, sanzioni e multe.

SAP Global Trade Services Customs Management garantisce invece una gestione efficiente di tutti i processi rilevanti per la dogana, incluse tutte le comunicazioni elettronica con le autorità doganali. Oltre alle normali attività di importazione ed esportazione di beni, in SAP Global Trade Services è possibile mappare i processi rilevanti per la dogana, dal perfezionamento attivo al deposito doganale.

Un terzo modulo, SAP Global Trade Services Risk Management, aiuta le imprese a ridurre al minimo i rischi finanziari, grazie anche all’integrazione di strumenti per il calcolo delle preferenze tra diversi siti o stabilimenti.

Un ulteriore modulo, SAP Global Trade Services Electronic Compliance Reporting, serve invece per l’elaborazione dei report statistici che le imprese sono tenute a presentare alle autorità doganali e governative nel caso di attività commerciali intraeuropeo, vale a dire tra due stati membri dell'UE, in ottemperanza alle norme (e ai formati richiesti) vigenti in ciascun paese.

Scopri come affrontare la global trade compliance nel nostro webinar on demand

In un momento critico e caratterizzato da forti discontinuità, disporre di uno strumento come SAP Global Trade Services aiuta le imprese a ridurre il rischio di problemi di conformità normativa, aiutandole di conseguenza anche i percorsi e i processi di internazionalizzazione, a tutto beneficio della loro competitività.

Di SAP Global Trade Services e dei suoi benefici, ne parliamo diffusamente nel webinar on demand "Trade Preference: gestione dei processi con SAP Global Trade Services", dedicato a questa tematica.
Per scaricarlo gratuitamente, seguite questo link!

New call-to-action