power apps

Le app per uso interno in azienda stanno diventando uno strumento digitale strategico per l’efficienza operativa del personale e per una gestione agile dei processi interni, soprattutto se sono funzionali, semplici da usare e se portano vantaggi tangibili, come velocità nell’esecuzione di processi o mansioni, dati sulla qualità delle performance dei reparti e riduzione dei costi rispetto ad una gestione manuale delle operazioni.

Nell’articolo di oggi parliamo di come utilizzare al meglio Power Apps, una piattaforma sviluppata da Microsoft per la creazione di app e flussi senza scrivere codice.

Microsoft Power Platform: quattro tool, una soluzione

Microsoft Power Platform è un insieme di piattaforme standard che permettono la creazione di soluzioni software su misura; è composto principalmente dalle seguenti componenti: 

  • Power BI
  • Power Apps
  • Power Automate
  • Power Virtual Agents

Questa suite Microsoft offre alle aziende strumenti altamente tecnologici che coinvolgono anche l’intelligenza artificiale, che comprende prodotti software complementari tra loro in grado di rendere efficiente a 360° l’operatività del personale impiegato in centri di competenza anche molto diversi tra loro, dal marketing alle vendite, dal customer service alla produzione. 

Le soluzioni software, prese individualmente, rappresentano il best-of-breed ciascuna nel proprio settore di riferimento (rispettivamente sviluppo App custom, Business Intelligence, gestione dei processi aziendali e creazione di chatbox), ma la loro combinazione rende Power Platform è uno strumento molto potente che consente una gestione davvero completa e funzionale di tutti gli aspetti che compongono “la vita di un’azienda”. 

L’utilizzo integrato di queste soluzioni, in particolare, offre la possibilità al management di raccogliere un quantitativo non indifferente di dati aziendali che, opportunamente analizzati e trasformati in informazioni, risultano un supporto decisionale strategico a cui sarà difficile rinunciare una volta ottenuto e testato.

Leggi anche: Microsoft Power Automate: come migliorare l'operatività al lavoro

Cos’é Power Apps

Microsoft Power Apps è lo strumento pensato da Microsoft per consentire anche a chi non sia uno sviluppatore di app di produrre applicazioni custom e utili allo svolgimento integrato e controllato delle attività quotidiane aziendali. Questo tool permette di realizzare applicazioni personalizzate in poche ore, anziché mesi, navigabili sia da sistemi operativi Android che iOS. Un aspetto interessante di Power Apps è che la piattaforma offre anche la possibilità di estendere i blocchi predefiniti perché sviluppatori professionisti possano arricchire le app con funzionalità strategiche e specifiche. Grazie alle app sviluppate con Power Apps sarà possibile per le imprese digitalizzare processi obsoleti e gestiti manualmente (es. realizzazione di presentazioni, compilazioni di note spese, ispezionare siti web, ecc). 

Le caratteristiche

PowerApps include funzionalità e strumenti per creare app che non richiedono alcuna codifica. Questi includono:

  • una libreria di app di esempio su cui puoi lavorare come punto di partenza e quindi customizzarle;
  • una libreria di oltre 200 connettori per integrare dati e sistemi, inclusi quelli dell'universo di Office 365;
  • una semplice interfaccia drag and drop per la creazione di app;
  • stretta integrazione con altri strumenti di Office 365 e Dynamics;
  • buone strutture di supporto, inclusa una comunità Power Apps attiva.

App canvas e model-driven

Esistono due modi per sviluppare le app nella piattaforma: tramite l'approccio canvas o l'approccio model-driven

L'approccio canvas è un po' come lavorare da un canvas vuoto in cui connetti origini dati, aggiungi flussi di lavoro e crei interfacce per la tua app utilizzando l'interfaccia drag and drop, potenzialmente affidandoti alla libreria di connettori standard. Sfruttare il mondo connesso di Office 365 ti consente persino di creare app canvas all'interno di altri strumenti come SharePoint come punto di partenza. L'utilizzo dell'approccio canvas ti dà anche il controllo completo su un'app che stai creando da zero.

Più recentemente è stato introdotto l'approccio model-driven. Originariamente una funzionalità di Microsoft Dynamics, questo approccio sfrutta il Common Data Service di Microsoft, che dispone già di informazioni sui vari moduli, strutture dati e regole aziendali che hai già definito, e quindi ti consente di iniziare a creare la tua app su questo. In questo modo la struttura e i dati guidano la creazione dell'app, un approccio molto utile quando ci si affida a dati sottostanti potenzialmente complessi per la propria app, ad esempio archiviati in Microsoft Dynamics.

Come può essere utilizzata Power Apps in azienda?

La piattaforma di Microsoft può essere utilizzata per più processi che coinvolgono flusso di lavoro, automazione, visualizzazione e reporting dei dati, collaborazione e altro ancora. Potrebbe coinvolgere team, operatori sul campo, il team di gestione e persino i clienti. I casi d'uso possono variare da relativamente semplici ad altamente complessi. PowerApps può essere sviluppato come app mobile, sito Web o anche all'interno di uno strumento di Office 365 come Microsoft Teams.

 

Articolo scritto per Metisoft da Gianluca Acciarri, BI, Portal & CM Competence Center Manager